fbpx

Keope

Struttura ergonomica a risonanza propriocettiva. il modo più naturale per stare bene.

È ormai noto che l’aspetto esteriore dipende dalla salute, dallo stato d’animo, dallo stile di vita e da come ci si prende cura di se stessi, oltre che dalla propria serenità interiore. Viceversa si può anche affermare che l’aspetto estetico incide nettamente sul benessere psicofisico della persona, sulla sua immagine, auto percezione e sulle relaziọni sociali ed affettive. Inestetismi e difetti fisici infatti costituiscono spesso per la persona un importante motivo di disagio psicologico, inadeguatezza e frustrazione, legati alla paura di confronto e giudizio degli altri. In quest’ottica si pone di primaria importanza una nuova modalità di approccio all’estetica, meno legata ai concetti di effimero, formale, apparenza e vanità. Si impone dunque una nuova idea più positiva di “benessere” e “bellezza” associati al sentirsi bene e in forma. E in questo quadro che Keope GPR può costituire una valida terapia, nella cura e nel trattamento delle disfunzioni associate alle problematiche estetiche, garantendo benefici immediati e duraturi. La modulazione di Keope GPR, agendo attraverso frequenze specifiche, penetra nei primi millimetri del tessuto cutaneo, migliorando la circolazione, ottimizzando la sintesi di collagene ed elastina a beneficio di fermezza, tonicità ed elasticità della pelle. Questo processo si traduce nel sollevamento dei tessuti che hanno ceduto nel tempo e in un minor cedimento strutturale di viso, collo e decolleté. Il tono muscolare viene riportato a livelli fisiologici ottimali, gli stati di ipotomia vengono risolti, con benefici sull’attenuazione delle rughe e un visibile effetto anti-aging. Nonostante riguardi tutti, l’invecchiamento umano, si svolge con modalità, ritmi e conseguenze diverse, strettamente correlate a comportamento alimentare, stile di vita, attività fisica e capacità di gestione dello stress. Forti emozioni, preoccupazioni, ansie, ritmi di vita sregolati e stress sono tra i responsabili della comparsa precoce delle rughe. Keope GPR, favorendo il rilassamento psico-fisico garantisce l’abbattimento dello stress ristabilendo un grado di serenità ed equilibrio interiore. Per la sua capacità di ripristinare la corretta funzionalità del microcircolo, agevolare il ritorno venolinfatico e contrastare la stasi vascolare, Keope GPR può trovare applicazione anche nel trattamento di alterazioni tissutali, prime fra tutte la cellulite. La stimolazione di Keope GPR a livello della safena favorisce un effetto vasomotorio che si traduce in un più rapido drenaggio dei liquidi, una più efficace eliminazione delle tossine e una stimolazione dell’elasticità delle fibre, oltre a una sensazione di leggerezza degli arti inferiori. Inoltre, la modulazione di Keope penetra nel tessuto a una profondità di pochi millimetri, favorisce il riassorbimento dei liquidi ristagnanti e mobilizza il grasso di deposito rimodellando i volumi. Come spiega il Prof. Francesco Coscia, specialista in Medicina Interna e Medicina dello Sport, “l’ipotonia muscolare si recupera in modo ottimale se interveniamo su chi comanda il muscolo, non limitandoci al muscolo stesso. Keope aumenta il tono muscolare, attraverso non un’azione diretta sul muscolo, ma attraverso lo stimolo del sistema fisiologico del muscolo. Con Keope la riattivazione del sistema “propriocettori — nervo – muscolo” ripolarizza la fibra muscolare rendendola più elastica”. L’inserimento della terapia di Keope GPR all’interno dei programmi di dimagrimento formisce infine un valido ed efficace supporto non solo in termini di rassodamento, tonificazione, drenaggio dei tessuti e defaticamento post esercizio fisico ma anche in termini di miglioramento dell’umore, percezione, consapevolezza e padronanza del proprio corpo. La grossa potenzialità di utilizzo di Keope GPR in ambito estetico è dunque strettamente correlata alla sua capacità di stimolare sia il sistema periferico sia quello centrale permettendo una risposta fisiologica a largo spettro terapeutico. La strategia terapeutica di Keope GPR è priva di effetti collaterali e costituisce per il paziente un trattamento piacevole, rilassante ed efficace. Essa interessa unicamente gli strati superficiali del derma pertanto non rappresenta una terapia invasiva e non comporta rischi nei casi di deficit circolatori veno-linfatici e/o fragilità capillare.

COME AGISCE

  •  La struttura terapeutica opera esclusivamente sul tessuto cutaneo ed, essendo distribuita nei punti più sensibili alla propriocezione, si qualifica come un attivatore globale dei meccanorecettori della cute.
  • L’accensione di questi corpuscoli ha la proprietà di stimolare zone cerebrali e soprattutto i neuroni ad alta risonanza propriocettiva, chiamati “neuroni specchio”.
  • I cardini della forza di questa applicazione consistono in:
  • Una struttura ergonomica posturale, che pone il corpo in completo scarico funzionale e in decoaptazione articolare.
  • Una stimolazione propriocettiva, che attraverso l’effetto di auto risonanza, a seconda dei meccanorecettori stimolati, produce un risultato terapeutico immediato.
  • Ascolti sonori, creati per eliminare i pensieri circolari, attivare visioni creative e sincronizzare suoni ed eventi fisiologici.
  • Tutto questo attiva in senso sinergico l’esterocezione, l’immaginocezione, e l’interocezione, rendendo un evento unico la terapia mente-corpo.

 

I PRINCIPALI EFFETTI

Attraverso la stimolazione dei meccanorecettori di Meissner e di Pacini, Keope ottiene principalmente tre importanti effetti:

  • La ripolarizzazione muscolare con effetto defaticamento. Con frequenze mirate ad attivare i meccanorecettori di Meissner, la vibrazione di Keope favorisce la ripolarizzazione delle sinapsi neuro muscolari e l’effetto percepito è la fluttuazione “total body”;
  • La stimolazione dei muscoli gravitari, tramite l’attivazione dei corpuscoli di Pacini a muscoli rilassati. Si è notato, specialmente in ambito agonistico, un aumento del tono muscolare. Negli anziani si è ottenuto un notevole miglioramento nella locomozione e nel potenziamento dei muscoli gravitari. La riattivazione dei muscoli gravitari è fondamentale anche per gli sportivi, poiché determina un aumento della stabilità e dell’equilibrio;
  • Il potenziamento esplosivo dei muscoli scheletrici, grazie all’attivazione di corpuscoli di Pacini con muscoli contratti.

Come e perchè KEOPE funziona.

Fino ai primi del 900 lo studio della fisica era di tipo meccanicistico, in seguito agli studi e alle scoperte di

Isac Newton si stabilì che tutta la materia così come noi la percepiamo, era costituita da ATOMI composti da un NUCLEO centrale dove si trovavano PROTONI e NEUTRONI e intorno al nucleo ruotavano particelle definite ELETTRONI.

ATOMO vuol dire INDIVISIBILE, cioè la parte più piccola della materia, l’atomo per essere in equilibrio deve avere lo stesso numero di protoni e di elettroni, così per esempio, l’IDROGENO ha un protone e un elettrone, l’ OSSIGENO ha 8 protoni e 8 elettroni, quindi 8 è il peso molecolare dell’ossigeno.

Einstein fu il primo scienziato che sconvolse questo concetto, stabilendo che E=MC2  cioè: l’energia è uguale alla massa per la velocità della luce al quadrato, dove la velocità è determinata da quanto tempo ci mette l’elettrone a ruotare intorno al nucleo.

A breve un’ altro eminente scienziato di nome MAX PLANCK

fisico tedesco, stabilì che non si trattava più di MATERIA ma bensì di ONDE.

Attraverso varie sperimentazioni si vide che tutta la materia nella sua parte più piccola non conteneva alcuna materia e diventava una FREQUENZA, un’ ONDA, una VIBRAZIONE.

E da quel momento nacque la FISICA QUANTISTICA che misura le cose non più in QUANTITA’, ma in VELOCITA’, più sono veloci gli elettroni intorno al nucleo e maggiore è la densità della materia.

La velocità degli elettroni va da 0,1 a 53 Giga Hertz, che sembra sia la frequenza che ha determinato il BIG BANG, l’origine della vita sulla terra.

Esempio:

L’acqua si esprime come H2o, due atomi di idrogeno e 1 di ossigeno e noi siamo fatti di acqua al 92% se consideriamo anche le membrane cellulari e gli spazi fra una cellula e l’altra.

Sappiamo che con il caldo e il freddo l’acqua può trasformarsi e manifestarsi in diversi modi: in stato liquido, gassoso evaporando ad alta temperatura o solido a bassa temperatura, quindi, poiché caldo e freddo hanno una loro frequenza specifica possiamo dire con certezza che:

LE FREQUENZE MODIFICANO LA MATERIA.

Il SOLE permette la vita sul pianeta Terra, perchè?

Normalmente pensiamo grazie al suo calore e alla sua energia, ma se andiamo fuori dallo spazio terrestre, tra il sole e la terra, la temperatura è di- 273,4 gradi, quindi quello che il Sole fa è inviare FREQUENZE, emana milioni di frequenze, alcune molto pericolose per la Vita sulla terra  e per questo ce la……che ci protegge  e altre come gli infrarossi fondamentali per a Vita, non a caso una certa frequenza di infrarossi che arrivano sulla terra si chiamo “ RAGGI DELLA VITA”, ma è la TERRA con la sua atmosfera particolare (frequenza) che

permette ai raggi solari di creare la vita. E’ la combinazione di

“ Padre Sole e Madre Terra” che consente la vita.

FRITZ ALBERT POPP scoprì che il nostro corpo comunica all’esterno attraverso la stessa sostanza che arriva dal sole, i

BIOFOTONI,

il nostro corpo emana Biofotoni, quindi abbiamo un sole interno e quando stiamo bene e siamo in salute emaniamo frequenze di Vita. Attraverso queste frequenze ci rapportiamo al mondo ed entriamo in contatto con miliardi di altre frequenze ( cibo, acqua, ambiente, persone, animali ecc.), se le frequenze ambientali non risuonano sulla nostra frequenza ci disturbano, poiché si intrecciano fra di loro dando origine a nuove frequenze.

Questo “ INTRECCIO” in fisica quantistica prende il nome di

“ ENTAGLEMENT QUANTISTICO”.

Le frequenze che non risuonano con le nostre ci fanno perdere energia e “ Stressano” le nostre cellule inizieranno a non funzionare al meglio producendo stati di malessere, squilibri che in seguito potrebbero dare origine a vere e proprie malattie. Se non siamo in equilibrio emaneremo frequenze non positive e tenderemo ad assorbire più facilmente frequenze dannose che influenzeranno noi e ciò che ci circonda.

KEOPE è il risultato di trent’anni di ricerca

Il principio di KEOPE opera sulle FREQUENZE, attraverso una posizione perfettamente equilibrata e in assenza di gravità,

con un suono costituito da frequenze specifiche per riportare in perfetto equilibrio le frequenze cellulari e con una vibrazione studiata per avere lo stesso effetto.

Queste tre azioni unite nello stesso momento inviano un’ informazione attraverso ONDE al nostro apparato biologico per stimolare con grande efficacia i processi di riparazione e Autoguarigione di cui siamo naturalmente dotati, azione che, essendo una frequenza, non trova alcun ostacolo e pervade ogni singola cellula.

Per questo gli effetti di KEOPE sono molteplici e verificabili in tempi molto brevi, ed ogni manifestazione su cui agisce ha un protocollo specifico, alcune azioni:

  1. RIPOLARIZZA LA STRUTTURA MUSCOLARE (RILASCIO   GLOBALE FIBRE MUSCOLARI)
  2. RIMODELLA LA POSTURA SCHELETRICA
  3. ALLEVIA PROBLEMI ALLA SCHIENA O DOLORI ARTICOLARI
  4. RIDUCE GLI INESTETISMI DELLA CELLULITE E/O RASSODA LE GAMBE
  5. MIGLIORA LA CIRCOLAZIONE LINFATICA AGLI ARTI INFERIORI
  6. POTENZIA LA STRUTTURA MUSCOLARE
  7. AUMENTA IL TONO MUSCOLARE DI BASE
  8. RILASSAMENTO PSICO FISICO
  9. PRE E POST PRESTAZIONE ATLETICA
  10. RIDUCE GLI EFFETTI DELLO STRESS
  11. FACILITA I PROCESSI DI RIPARAZIONE CELLULARI
  12. RECUPERO POST INTERVENTO
  13. PREPARAZIONE PRE INTERVENTO
  14. STIMOLA E POTENZIA I PROCESSI GUARITORI DEL NOSTRO CORPO
  15. MIGLIORA LO STATO DELLA PELLE
  16. AGISCE SUL TESSUTO CONNETTIVO (RUGHE)
  17. RALLENTA IL PROCESSO D’INVECCHIAMENTO DI TUTTO IL CORPO

Contattaci per saperne di più

Close ()